UNIONE

UNIONE LOMBARDA DEI COMUNI DI BASIANO E MASATE

Via Roma, 11 – 20060 BASIANO (Mi) – Piva 04559250966 – C.F. 91551680159

Uff. SERVIZI SOCIALI

 
Responsabile: Dott.sa Laura Misani
   
A chi rivolgersi Dott.sa Laura Misani
Dove: Basiano - Via Roma 11 - piano 1°
Recapiti ORARI APERTURA 
Tel. 02 950045212
Fax 02 95761764
Mail servizisociali@unione.basianomasate.mi.it
PEC servizisociali.basianomasate@pec.it
 

ASSISTENTE SOCIALE 

Dott.ssa Patrizia Sofia -Aree: Adulti - Anziani - Disabili - Segretariato Sociale 

e-mail: patrizia.sofia@unione.basianomasate.mi.it Tel. 02.950045220

Dott.ssa Francesca Gaviraghi e Psicologa Dott.ssa Barbara Ghiani -Area: Minori e Famiglie

e-mail: francesca.gaviraghi@unione.basianomasate.mi.it Tel. 02.950045220

e-mail: barbara.ghiani@unione.basianomasate.mi.it   Tel. 02.950045220

Le Assistenti Sociali ricevono su appuntamento a Basiano - Via Roma, 11 - piano terra -

IL SERVIZIO SI OCCUPA DI

  • Trasporto sociale: le associazioni di volontariato presenti sul territorio offrono un servizio di trasporto sociale rivolto a persone anziane e/o disabili che necessitano di recarsi presso ospedali o centri di cura per visite mediche e specialistiche. Per richiedere l’attivazione del servizio è necessario compilare il modulo allegato presentandolo direttamente all'Associazione durante gli orari di sportello
  • Assistenza domiciliare: il servizio si rivolge a persone anziane “over 65” allettate o con problemi di deambulazione che abbiano bisogno di igiene e cura della persona. Per richiedere l’attivazione del servizio è necessario compilare il modulo allegato e presentarlo allo sportello durante l’orario di apertura al pubblico
  • Consegna pasto a domicilio: il servizio si rivolge a persone sole (anziani “over 65”, disabili ecc.) non più in grado di provvedere autonomamente alla preparazione di un pasto.Per richiedere l’attivazione del servizio è necessario compilare il modulo allegato e presentarlo allo sportello durante l’orario di apertura al pubblico
  • Servizio infermieristico professionale: presso gli ambulatori comunali di Basiano e Masate è attivo il servizio infermieristico professionale rivolto alla cittadinanza per prestazioni infermieristiche di tipo specialistico tra cui piccole medicazioni, iniezioni e prelievo ematico. E’ inoltre possibile attivare il servizio di prelievo domiciliare, previo appuntamento da prendere con l’infermiera durante gli orari di apertura al pubblico degli ambulatori stessi.

Allegati

  • Orientamento per l’inserimento presso centri diurni disabili specializzati;
  • Sostegno al domicilio e in ambito scolastico

 L’Unione, per le quattro macro aree sopra indicate, offre un servizio sociale professionale attraverso un assistente sociale professionale . Per l’area Minori e Famiglia, il servizio si avvale della collaborazione di una Psicologa specializzata nell’area Tutela Minori.
Per fissare un appuntamento con gli assistenti sociali, è necessario rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali durante le fasce di apertura al pubblico

  • Pre-post scuola: il servizio di pre-post scuola si rivolge ai bambini frequentanti la scuola dell’infanzia e la scuola primaria di Basiano e Masate. Per richiedere l’attivazione del servizio è necessario compilare il modulo e presentarsi allo sportello durante le fasce orarie di apertura al pubblico. Modulo Pre-Post Scuola
  • SIA Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate INFORMATIVA

Allegati

  • Assistenza economica sotto forma di denaro contante e voucher sociali: per farne richiesta è necessario presentarsi presso l’Ufficio e fissare un appuntamento con l’Assistente Sociale, il quale valuterà l’effettivo stato di bisogno del nucleo famigliare richiedente.
  • Bonus Gas: è necessario presentarsi allo sportello muniti di attestazione ISEE con valore NON superiore alle € 7.500,00, fotocopia di un documento d’identità in corso di validità e ultima fattura del gas. E’ possibile presentare richiesta di bonus per forniture individuali, centralizzate oppure per forniture individuali + centralizzate.Per poter procedere con la richiesta è necessario compilare il relativo modulo allegando la documentazione sopra richiesta.
  • Bonus energia elettrica: è necessario presentarsi allo sportello muniti di attestazione ISEE con valore NON superiore alle € 7.500,00, fotocopia di un documento d’identità in corso di validità e ultima fattura della luce. E’ possibile presentare richiesta di bonus sia per disagio fisico (es. respiratorio, alimentare ecc.) sia per disagio economico. Per poter procedere con la richiesta è necessario compilare il relativo modulo allegando la documentazione sopra richiesta.
  • Bonus famiglie numerose: è un contributo economico erogato attraverso l’INPS. Per farne richiesta è necessario essere cittadino italiano o comunitario residente nel territorio dello Stato (art. 80, comma 5, della legge n. 388/00); il nucleo familiare dev’essere composto almeno da un genitore e tre minori di anni 18 che siano figli propri e sui quali esercita la potestà genitoriale. Ai figli minori del richiedente sono equiparati i figli del coniuge, nonché i minori ricevuti in affidamento preadottivo. Il genitore e i tre minori devono far parte della stessa famiglia anagrafica. Questo requisito non si considera soddisfatto se alcuno dei tre figli minori, quantunque risultante nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento presso i terzi ai sensi dell’articolo 2 della legge n. 184 del 1983.È necessario presentarsi allo sportello compilando apposito modulo e allegando fotocopia di un documento d’identità in corso di validità, attestazione ISEE e codice IBAN.
  • Bonus maternità: è un contributo economico erogato attraverso l’INPS. Possono farne richiesta le madri italiane, comunitarie ed extracomunitarie in possesso di carta di soggiorno. L’assegno spetta, per ogni figlio nato, alle donne che non beneficiano di alcun trattamento economico per la maternità (indennità o altri trattamenti economici a carico dei datori di lavoro privati o pubblici), o che beneficiano di un trattamento economico di importo inferiore rispetto all’importo dell’assegno (in tal caso l’assegno spetta per la quota differenziale). Alle medesime condizioni, il beneficio viene anche concesso per ogni minore in adozione o affidamento preadottivo purché il minore non abbia superato i 6 anni di età al momento dell’adozione o dell’affidamento (ovvero la maggiore età in caso di adozioni o affidamenti internazionali). Il minore in adozione o in affidamento preadottivo deve essere regolarmente soggiornante e residente nel territorio dello Stato. La domanda può essere presentata fino a sei mesi dopo la data del parto.È necessario presentarsi allo sportello compilando apposito modulo e allegando fotocopia di un documento d’identità in corso di validità, attestazione ISEE e codice IBAN.