UNIONE

UNIONE LOMBARDA DEI COMUNI DI BASIANO E MASATE

Via Roma, 11 – 20060 BASIANO (Mi) – Piva 04559250966 – C.F. 91551680159

Uff. EDILIZIA PRIVATA - URBANISTICA

 

Responsabile: Arch. Marco Gorla
   
A chi rivolgersi:

Arch. Chiara Lissoni

Dove:

Masate - Via Milano 69 - piano 1°

Recapiti

ORARI DI APERTURA

Tel. 02 9500441 (r.a. selez. 6)
Fax 02 95761752
Mail

tecnico@unione.basianomasate.mi.it

PEC

tecnico.basianomasate@pec.it

 

 

 

Dal 1 gennaio 2019 il costo di costruzione viene aggiornato in € 408,77 al mq

IBAN e c/c postale per versamenti in materia di edilizia

 

IL SERVIZIO SI OCCUPA DI

Presentare domanda in carta libera accompagnata dalla documentazione atta a dimostrare il possesso da parte del potenziale acquirente dei requisiti richiesti dalla convenzione stipulata per la costruzione dell’immobile. La cessione è subordinata alla valutazione dei requisiti da parte dell’Amministrazione Comunale e del prezzo di vendita, secondo i parametri prestabiliti, da parte del Notaio rogante.

Presentare domanda su apposito modulo predisposto dall’ufficio (modulo Basiano,modulo Masate) allegando il contratto di locazione o l’atto di proprietà dell’alloggio oggetto di richiesta, corredato da planimetria aggiornata.

Per gli edifici residenziali, compilare richiesta di Permesso di Costruire/Denuncia di Inizio Attività/Segnalazione Certificata di Inizio Attività/Comunicazione di Inizio Lavori in via telematica utilizzando l’applicativo CPortal (Basiano, Masate), allegando tutta la documentazione necessaria, non è necessario recarsi al protocollo.
Per gli edifici produttivi e terziari, presentare le istanze allo Sportello Unico per le Attività Produttive associato di Gorgonzola.

L’interessato deve presentare la richiesta per l’approvazione del piano corredata dai documenti previsti dal Regolamento Edilizio vigente.

Il cittadino leso da eventuali irregolarità di attività edilizia può chiedere di verificare l'esistenza di abusi edilizi attraverso sopralluogo e visione della documentazione depositata.

Per gli edifici residenziali presentare Segnalazione Certificata di Agibilità attraverso il portale per la presentazione digitale delle pratiche edilizie CPortal, entro 15 giorni dalla fine dei lavori, corredata dalla documentazione prevista dalla normativa vigente.
Per gli edifici produttivi presentare comunicazione di agibilità attraverso il portale dello Sportello Unico Attività Produttive associato di Gorgonzola

Il cittadino interessato può contattare l’Ufficio Tecnico per prendere appuntamento negli orari di ricevimento del personale tecnico. Il P.G.T. con tutti gli allegati è consultabile anche on-line.

Il proprietario dell’immobile o il legale rappresentante della ditta costruttrice deve presentare domanda in carta libera. L’assegnazione avviene dopo la verifica sul posto e si conclude con la fornitura gratuita di una targhetta metallica da applicare all’ingresso dell’immobile.

La denuncia dei cementi armati, redatta da un Tecnico abilitato, deve essere depositata attraverso il portale per la presentazione digitale delle pratiche edilizie CPortal o, in alternativa, depositata in duplice copia al protocollo, di cui una viene restituita al richiedente per ricevuta, a seguito di un permesso di costruire o denuncia di inizio attività relativa a una costruzione con struttura in cemento armato, ovvero metallica o mista. Gli elaborati e la documentazione devono essere consegnate con riferimento alle varie fasi di realizzazione, ai sensi del D.P.R. 380/2001.

L’interessato deve inoltrare la richiesta di parere preliminare su un progetto edilizio e/o piano attuativo corredata dalla documentazione necessaria alla sua valutazione.

Presentare domanda in bollo su apposito modulo predisposto dal Comune (modulo Basiano,modulo Masate) allegando l’estratto di mappa catastale e di P.G.T. con indicati i mappali oggetto della richiesta. Il certificato, che viene rilasciato in bollo, è soggetto al pagamento dei diritti di segreteria.

L’interessato deve presentare la comunicazione su apposito modulo predisposto dall’Ufficio modulo Basiano,modulo Masate

Entro il 1 marzo di ogni anno l’ufficio raccoglie le domande presentate su apposita modulistica (moduli Basiano - moduli Masate), ne cura l’istruttoria e le trasmette in via telematica alla Regione.

Per completezza di informazione si riporta di seguito quanto ricevuto da Regione Lombardia in data 21.09.2016:

il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, competente in materia, da anni non prevede lo stanziamento di risorse finanziarie a copertura del Fondo speciale previsto dalla Legge 13/89, di conseguenza per le domande di contributo dei fabbisogni 2013, 2014, 2015, 2016, nonché per quelle in corso di inoltro per il fabbisogno 2017, che rimangono valide ai fini di una futura finanziabilità, non è possibile effettuare previsioni in merito alla loro effettiva liquidazione.

Regione Lombardia ha trasmesso, come ogni anno, al Ministero la richiesta di partecipazione al Fondo speciale, ricevendo in risposta una rassicurazione sul continuo interessamento del Ministero alla problematica in questione, senza però una previsione per l’evasione delle richieste pervenute.

Regione Lombardia ha anche chiesto al Ministero una revisione dell’impianto normativo, non essendo più sostenibile l’attuale situazione in cui si raccolgono le domande dei cittadini alimentando aspettative, senza avere alcuna certezza in merito ai finanziamenti, ma ad oggi non ha ottenuto risposta.

 

Allegati